ePUB Editor. Un programma per realizzare ebook interattivi e multimediali online didattici

 

Oggi  parliamo dell’ebook, tra l’altro argomento di attualità, visto che dovrebbe (non si capisce bene) essere la grande novità nelle scuole italiane a partire dal prossimo settembre. Il programma in questione è l’ePubEditor, con il quale, possiamo realizzare ebook multimediali ed interattivi

 

.

 

Un esempio di ebook realizzato con ePUB Editor

Quali sono le caratteristiche dell’epubeditor?

 

  • Prima di tutto, è un servizio gratuito (almeno per il momento)

  • Si lavora in un ambiente online, quindi ottimo strumento per non appesantire la memoria del vostro computer/tablet

  • si realizzano degli ebook in formato EPUB3

  • come anticipato precedentemente, si ha la possibiltà di rendere il vostro ebook interattivo e multimediale, infatti possiamo inserire immagini, audio, video

  • oltre ai file multimediali, diventa interattivo dal momento in cui possiamo inserire delle domande, realizzare dei veri quiz.

 

Caricare le immagini online (es. dropbox)

 

  • di conseguenza diventa un ottimo strumento per scopi didattici, cosa c’è di meglio di un ebook interattivo (magari collaborando perché no con gli studenti, invece che il noioso PDF, spacciato come l’ebook digitale)
  • inoltre ottima l’idea di poter condividere la realizzazione dell’ebook con altre persone (es. in una classe ogni studente edita una o due pagine per completare un progetto )

  • un altro elemento importante è che, volendo possiamo esportare l’ebook anche come oggetto SCORM, quindi vuol dire che possiamo inserirlo nelle piattaforme elearning (es Moodle), punto fondamentale per ottenere il tracciamento delle attività di studio dei corsisti.

  • ovviamente non potevano mancare i link ipertestuali e l’inserimento delle note

  • all’interno del sito potete usufruire anche di un forum di supporto

  • e per concludere prima di iniziare  è necessario fare la registrazione.

A voi la parola, per iniziare il primo ebook

 

 

Alla prossima

Anisa Dedej

 

 

Annunci

Google drive nella didattica

Google drive nella didattica

In un altro post vi ho presentato il programma di google drive. Ora vorrei darvi qualche spunto in più sul suo utilizzo nel mondo della didattica. Ciò che caratterizza gli strumenti del web 2.0 è in particolare modo la “condivisone” e la “collaborazione”. Bene,  con google drive possiamo sfruttare gratuitamente sia la condivisione che la collaborazione.  Visto che con google documenti possiamo creare file di testo, in più anche in maniera collaborativa, quindi possono scrivere nello stesso documento più persone e volendo, in tempo reale, allora il primo consiglio che mi viene in mente è la “scrittura collaborativa”.  

Dividendo gli alunni/ corsisti in gruppi con l’obiettivo di portare a termine un compito/progetto in comune, semplicemente creando una cartella per ogni gruppo e un documento per ogni file che servirà al gruppo potete far lavorare e collaborare tra di loro tutti i componenti del gruppo, lavorando su un’unico file, sulla stessa pagina, senza la loro presenza.

Ovviamente, il lavorare per un comune progetto, non vale solo nella didattica, può essere utilizzato in tanti altri ambienti di lavoro.

Un elemento importante, secondo me, che va utilizzato nella didattica è quello dei “commenti”.

Il docente ha la possibilità di inserire dei commenti, come nell’esempio qui sopra, direttamente nel documento. Quindi su un determinato compito, tema, esercizio ecc., il docente, attraverso i commenti può inserire le varie correzioni ed inviare il tutto , integro con quest’ultime allo studente.

un altro strumento importante di google drive per un docente è quello dei “Moduli”.

Il docente con i moduli può realizzare dei quiz/test, inviare il link agli studenti e ricevere le risposte via email. Il tipo di domanda che possiamo inserire è: a scelta multipla, domanda aperta, testo con parole omesse, associazione di parole, ecc.

Sicuramente ce ne sono tante altre modalità di utilizzare google drive nella didattica, quindi di certo non è un elenco esaustivo, ma può essere un modo per iniziare questo strumento davvero utile anche per la formazione.

Alla prossima

Anisa Dedej

Strumenti di valutazione online

Questo articolo (in inglese) raccoglie un insieme di strumenti validi e molto utili

per la valutazione online dei vostri studenti. Riporto qui alcuni dei programmi:

  1. Socrative
  2. Flubaroo
  3. Poll everywhere
  4. Test con moodle
  5. MQlicker
  6. testThat quiz
  7. Gnowledge
  8. Proprofs
  9. Hotpotatoes
  10. Questionpro
  11. Quizrevolution
  12. Quibblo
  13. Zoho challenge
  14. Testmoz
  15. Gotoquiz
  16. Classmarker
  17. Quizstar
  18. Quizinator
  19. Window’s plug-in “Interactive Classroom”
  20. Ecoballot
  21. Surveyanyplace
  22. Scattervox
  23. Netclick
  24. TvtPoll
  25. Mentimeter
  26. Knowledge mouse
  27. iPads and assesment
Pubblicato in Senza categoria. Contrassegnato da tag