Metta – Creare presentazioni, videolezioni multimediali e quiz online

Metta – Creare presentazioni, videolezioni multimediali e quiz online

Oggi vi propongo uno strumento che trovo davvero formidabile, si chiama “Metta”.

Volete realizzare delle presentazoni multimediali? Magari vi piacerebbe inserire del testo, dell’audio, delle immagini, dei video, e già che ci siete anche delle domande a quiz!

Bene, non dovete fare altro che cliccare su “Metta”,  e con un clic vi troverete davanti al programma che fa il vostro caso. Infatti, Metta è uno strumento che possiamo  utilizzare per creare delle presentazioni online con un alto livello di multimedialità. Dico questo perché, metta ci permette di cercare gli elementi multimediali direttamente dall’interfaccia, e non solo immagini e video, ma possiamo aggiungere anche del testo dal web, e contenuti dal twitter e Pinterest.

Vediamo quali sono le principali caratteristiche di questo strumento.

  • Permette di inserire elementi multimediali utilizzando fonti online

  • In qualsiasi punto della presentazione puoi inserire quiz.

  • Attraverso l’editor Metta, potete modificare l’inizio e la fine dei video

  • Avete la possibilità di inserire registrazioni audio

  • Attraverso il pulsante bookmarklet puoi salvare e raccogliere diversi documenti multimediali ed utilizzarli in un secondo momento

  • Esiste la versione gratuita e quella premium (nella versione gratuita, per quanto riguarda i quiz raccoglie solo le prime 10 risposte.)

  • Qui avete la possibilità di dare un occhiata alla raccolta di presentazioni realizzate da altri.

  • Decidete voi se rendere pubblico o meno i vostri lavori

  • Una volta terminato la presentazione lo potete condividere su facebook, twitter, google +, ed incorporarlo anche sul vostro sito/blog

  • Possibilità di condividere il proprio profilo “Metta” con altri e e possibilità di avere i propri follower.

 L’esempio di un video

L’utilizzo di Metta a scuola.

  • Un ottimo strumento da utilizzare per la flipped classroom

  • Realizzare video lezioni anche brevi

  • Molto utile se dovete creare un storytelling

  • Uno strumento interessante non solo per gli insegnanti ma anche per gli studenti stessi nel momento in cui devono realizzare vari progetti, ricerche, riassunti.

  • Importante per i docenti, dato la possibilità di inserire quiz

  • Un ottimo collegamento con la piattaforma edmodo e schoology

Come funziona Metta editor?

Per utilizzare Metta vi dovete registrare oppure entrare con l’account di facebook.

Subito dopo, una volta che avete dato un titolo al vostro progetto, metta vi da la possibilità di cercare il vostro materiale.

Inizialmente potete modificare lo sfondo cercando un immagine nel web oppure dal vostro computer.

Dopo di che potete cominciare ad inserire video, anche’ essi caricati da youtube oppure vostri personali, con la possibilità di modificare e tagliare il video. Cliccando sulla casella di testo potete invece inserire del testo vostro, oppure cercare del testo nel web, ad esempio dal twitter. La setta cosa potet procedere con l’inserimento di file audio e registrazione audio ed immagini, dal computer o dal web.

Dopo aver concluso il progetto, andando su file cliccate su “Salva con nome” potete riprendere in un secondo momento, oppure se non dovete fare più modifiche potete pubblicare il vostro lavoro scegliendo se volete che rimane pubblico oppure privato.

Personalmente trovo questo strumento molto interessante da utilizzare nella didattica. Provate anche voi Metta con la vostra classe, e raccontate la vostra esperienza.

Un saluto e alla prossima

Anisa Dedej

Annunci

Ebook glue: convertire blog, pagine web e documenti in formato EPUB o MOBI

epub ebooks img

Ebook glue: convertire blog, pagine web e documenti in formato EPUB o MOBI

Se state cercando un programma per  convertire il vostro blog in  formato epub,  “Ebook glue” potrebbe essere una soluzione. Si tratta di una web app gratuita che permette di convertire siti web in epub o mobi.

In che modo?

La modalità è davvero a portata di tutti, basterà inserire l’url  del blog oppure caricare il file, scegliere se epub o mobi, e in un attimo avremmo la possibilità di leggere il nostro blog con il formato desiderato.

Quali sono le sue caratteristiche?

  • esiste la versione gratuita (25 conversioni al mese) e quella premium

  • puoi convertire siti web

  • puoi convertire i feed RSS

  • puoi convertire file documenti (. Doc,. Docx,. Html o. Odt)

  • il file generato può essere letto offline

  • I file convertiti possono essere EPUB oppure MOBI

La versione premium presenta altre opzioni interessanti, visto però il prezzo non proprio economico , personalmente opterei per quella gratuita.

Ovviamente l’utilizzo didattico  è davvero vasto di Ebook Glue, perciò, vi consiglio di provare a convertire i vostri file.

Anche per oggi  è tutto.

epub ebooks img

epub ebooks img (Photo credit: ceslava.com)

A presto

Anisa Dedej

100 risorse gratuite per la progettazione didattica

100 risorse gratuite per la progettazione didattica

Eccomi qui a consigliarvi un elenco di strumenti e risorse gratuite, 100 per essere precisi, da utilizzare nella progettazione didattica. L’autrice dell’articolo Connie Malamed   ha suddiviso l’elenco in 10 gruppi con 10 risorse ciascun gruppo.

Qui sotto l’elenco con 100 risorse:

Gruppo 1. Risorse per l’elerning

  1. Instructional Design Starter Kit

  2. Creazione di e-learning che fa la differenza (Kit):

  3. Capire la motivazione e barriere alla formazione dello studente per adulti:

  4. Blended Learning oggi:

  5. Attuazione Mobile Learning:

  6. Capire il mobile learning:

  7. Capitolo da Billion Dollar grafica:

  8. Come garantire Sito Accessibilità:

  9. HTML5 con Javascript:

  10. Come essere creativi:

Gruppo 2. Risorse per la grafica

  1. LA County Museum of Art

  2. The Getty

  3. Public Domain Image Resources

  4. eLearning Brothers:

  5. NuggetHead Studioz

  6. Articulate Community

  7. 65 Cutout People

  8. eLearning Art

  9. Open Clip Art

  10. eLearning Asset

3. Risorse per realizzare icone

  1. IconFinder

  2. Hand-drawn Iconsi

  3. IconDock

  4. Clean Black Icon Sets

  5. IconShock

  6. 600 Free Icons

  7. Modern UI Kit

  8. Flat UI Kit

  9. Flat UI and Icons

  10. UI for Gadgets and Devices

4. Creare sfondi

  1. Grunge Textures

  2. Subtle Grunge Textures

  3. Blurry Textures

  4. Seamless Paper Patterns

  5. Fabric Textures

  6. Metal Textures

  7. 149 Free Paper Textures and Backgrounds

  8. Subtle Backgrounds

  9. Abstract Backgrounds

  10. 6 Colored and Textured Tiles

5. Risorse sui font

  1. Favorite Fonts from Font Squirrel

  1. Dafont

  2. Type Depot

  3. Lost type

  4. Impallari

  5. Open Font Biblioteca

  6. 12 hand written fonts

  7. Fontcab

  8. Font Adobe Edge Web

6. Audio

  1. Ardour

  2. Audacity

  3. Levelator

  4. NaturalReader

  5. Wavosaur

  6. Brainy Betty

  7. Freesound.

  8. Jamendo

  9. Musopen

  10. Soundjay

7. Strumenti per la progettazione

  1. Inkscape

  2. Gimp

  3. SCORM cloud

  4. Storyboard Depot

  5. ScreenLeap

  6. Handbreak

  7. XnView

  8. Gliffy

  9. Adobe Story

  10. Flash Roll Over tool

8. Authoring Tools and Learning Management Systems

  1. MyBrainShark

  2. CourseLab free

  3. authorPOINT Lite

  4. Udutu

  5. Jing:

  6. Free Quiz Maker

  7. Classmarker

  8. Moodle:

  9. Coursesites

  10. eFront LMS

9. Apprendere con i Social network

  1. Google

  2. Skype

  3. Blog Talk Radio

  4. Buffer:

  5. HootSuite

  6. LaterBro

  7. Twubs

  8. Poll Everywhere

  9. Elgg

  10. Wikispaces

10. Altre risorse varie

  1. Kindle Reader

  2. Trello

  3. timeEdition

  4. Yast:

  5. Rescue time

  6. Asana

  7. AutoHotkey

  8. Doodle

  9. Dropbox:

  10. LastPass

Fonte Theelearning coach – Qui l’articolo completo

Alla prossima

Anisa Dedej

101 siti web che ogni insegnante della primaria dovrebbe conoscere

101 siti web che ogni insegnante della primaria dovrebbe conoscere

Abbiamo l’imbarazzo della scelta, 101 siti web pronti da consultare e da provare con i bambini della scuola primaria. Il sito   http://www.goedonline.com/101-websites-for-elementary-teachers  fa la descrizione di tutti e 101 siti divisi anche per materia.

Vi elenco qualche programma.

  1. Bubbl.us
  2. TeacherTube
  3. Appolicious
  4. Storybird
  5. Scrittura Creativa Prompt
  6. Gliffy  
  7. Tagxedo 
  8. Tiki Toki

 

 

 

Non mi allungo ancora, troverete questo ed altro leggendo il post completo su

http://www.goedonline.com/101-websites-for-elementary-teachers

 

Buona lettura!

A presto

Anisa Dedej

Quadblogging. Far interagire e collegare gli studenti di quattro scuole diverse del mondo attraverso il blog della scuola

Quadblogging.  Far interagire e collegare gli studenti di quattro scuole diverse del mondo attraverso il blog della scuola

Un blog senza pubblico è come … una biblioteca senza libri. David Mitchell. E’ questo il significato che David Mitchell attribuisce, in quanto inventore del Quadblogging.  La strategia di Quadblogging  è quella di dare la possibilità a tutti gli studenti del mondo  di collegarsi, di interagire, di commentare a vicenda il blog in modo organizzato è strutturato.

Il suo inventore David Mitchell spiega il QuadBlogging.

In che modo avviene?

Quattro insegnanti  di quattro scuole diverse da tutto il mondo si mettono d’accordo per far collegare attraverso il blog gli studenti tra di loro. Nello specifico, gli studenti dovranno commentare il lavoro, i progetti, i compiti dei loro coetanei. Tutto questo però, viene organizzato in modo strutturato. Per una settimana, sarà una delle classi ed il proprio blog. ad essere sotto i riflettori. Quindi per quella settimana 3 delle scuole commentano la scuola sotto i riflettori, e cosi via a turno anche le altre scuole.

Secondo il suo inventore, in questo modo i ragazzi sono più motivati ad interagire sul blog, scrivendo dei commenti, proprio perchè dall’altra parte c’è un pubblico che osserva.

QuadBlogging è diffusa in 2.000 scuole, in 40 paese,  che si traduce in 100.000 gli studenti che stanno diventando scrittori e critici più motivati.

Che cosa bisogna fare per fare parte del progetto?

Bisognerebbe compilare il modulo sottostante e vieni inserito nel gruppo dei 4 “quad”, 4 blog. Ogni gruppo ha un coordinatore. Ogni progetto dura 4 settimane, dove ogni scuola sarà la “protagonista”  sotto i riflettori, sotto l’occhio attento dei commenti delle altre scuole.per una settimana.

Questa è un tabellone dove i coordinatori si mettono d’accordo per l’organizzazione delle scuole.

Mi sembra un ottimo spunto, sia per i ragazzi,ma sia per la scuola che apre le porte ad esperienze del genere, non solo a livello nazionale, ma provare a “rubare” qualche buona idea dalle scuole estere.

Anche perchè abbiamo sempre da imparare nei loro confronti.

Visto che l’anno scolastico sta per cominciare, potrebbe essere una buona opportunità per partecipare ad un progetto simile,

quindi ecco il link di QuadBlogging….

In bocca al lupo

Alla prossima

Anisa dedej

siti web